headernews

Visualizza articoli per tag: changemanagement

XVII CONVEGNO NAZIONALE ASSOCHANGE: “LEARN FOR THE FUTURE”,
Moira Masper, presidente Assochange: “La ricerca dell’equilibrio
è stata la chiave di lettura del nostro approccio ai lavori di quest’anno”

Milano, 24 giugno 2021 – L’importanza dell’equilibrio: questo il fil rouge del XVII Convegno Nazionale Assochange dal titolo Learn for the Future, che si è svolto anche quest’anno in remoto. “La definizione di equilibrio, a partire dal concetto di disequilibrio, ha caratterizzato il nostro approccio ai lavori, articolati in un mix di stimoli emozionali e metaforici e di contenuti razionali e operativi, spiega Moira Masper, presidente Assochange. L’impegno in questa direzione è un obiettivo per tutte le attività di Change Management: l’equilibrio non è uno stato permanente, ma una condizione dinamica di ricerca dell’armonia”.

“Nel corso del Convegno, prosegue Moira Masper, abbiamo voluto mettere a frutto gli insegnamenti di un percorso iniziato più di tre anni fa, articolato in diversi ambiti di analisi: il rapporto tra l’organizzazione e i processi nel change, l’importanza di riportare le persone al centro, l’analisi del progetto di Change Management, la change capability tra hard skills e soft skills, la valorizzazione delle diversità e l’inclusione, il rapporto tra change e sostenibilità. Sono stati quindi messi a fattor comune gli insegnamenti acquisiti, in modo da creare una interconnessione tra le diverse competenze, in grado di alimentare una cultura del cambiamento ricca dal punto di vista teorico e al tempo stesso concreta. Una opportunità preziosa per fare sempre più di Assochange un luogo di apprendimento”.

Come è avvenuto nelle ultime edizioni, il Convegno Assochange 2021 è stato strutturato con interventi ai quali era prevista la partecipazione plenaria dei partecipanti alternati con sessioni parallele co-costruite e gestite dai nostri soci - importanti aziende, società di consulenza ed esperti di Change Management - in cui sono stati discussi e approfonditi diversi argomenti: Governance agile e processi decisionali rapidi, Leadership per il cambiamento, Cambiamenti attivati dal digitale, Diversità di genere e gender gap, Valorizzazione delle diversità, Change Management e sviluppo sostenibile, Smart working, Gestione del cambiamento continuo.

Uno dei momenti salienti del Convegno è stato l’intervento di Andrea Loreni, funambolo di fama internazionale, che ha offerto ai partecipanti importanti elementi di riflessione, che possono essere positivamente declinati nell’affrontare i processi di cambiamento delle imprese, affrontando le paure con la consapevolezza che i problemi esistono ma che, riconoscendoli e accettandoli, possono essere risolti, con metodo e fiducia, non fermandosi ma andando avanti nell’incertezza.

“Il Convegno ha rappresentato anche il punto di partenza di un percorso di approfondimento destinato a proseguire nei prossimi mesi e a completarsi con la presentazione, a fine anno, dei risultati dell’Osservatorio sul Change Management in Italia: le riflessioni che sono state formulate sulle tematiche proposte faranno parte della survey che sarà articolata come sempre in due parti, la prima delle quali è costante, per consentire di evidenziare le linee di cambiamento nelle opinioni degli intervistati, mentre la seconda si concentra ogni anno su argomenti specifici.

Altro momento di notevole interesse è stato il collegamento dalla Toscana, nel corso del quale ci siamo confrontati, da un lato sul significato di avviare un processo di trasformazione in società benefit e di certificazione in B-Corp e dall’altro siamo siamo stati sollecitati da un nuovo concetto di crescita sostenibile, basato su un modello di change di business combination, che sostituisce quello di acquisizione: gli imprenditori rimangono alla guida delle rispettive imprese e diventano manager di una organizzazione più ampia, partecipando alla concezione e alla realizzazione del piano industriale globale.

“Questa edizione del Convegno Nazionale, conclude Moira Masper, è stata veramente espressione piena della nostra associazione alle soglie della maggiore età (Assochange è stata fondata il 3 dicembre di diciotto anni fa), perché la partecipazione all’organizzazione è stata totalmente collegiale: numerosissimi sono stati i soci, aziendali e individuali, che hanno portato il loro contributo, fin dalla frase di progettazione dell’evento, sia in termini di competenze sia di collaborazione pratica. Un risultato che ci inorgoglisce e ci induce a proseguire nel nostro lavoro”.

La piattaforma di eventi digitali Assochange, a disposizione dei soci, a breve conterrà le relazioni del Convegno, i risultati delle sessioni parallele con le aziende, la registrazione dell’evento e sarà disponibile per le prossime settimane, mentre il prossimo appuntamento Assochange avrà luogo, sempre on line, il 7 luglio, nell’ambito dei Mercoledì di Assochange, sulla figura del Change Manager, a cura del gruppo soci individuali.

Costituita nel 2003, Assochange è un’associazione di imprese, enti, istituzioni, professionisti e Università, che si propone di essere luogo di incontro, confronto e diffusione di conoscenza sul Change Management per aiutare le organizzazioni a raggiungere i loro obiettivi di cambiamento.

oooOOOooo

Per informazioni, Ufficio Stampa Assochange, c/o Studio Giorgio Vizioli & Associati Milano
Giorgio Vizioli (3355226110, 0248013658) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in News

Milano, 10 maggio 2017 – Si è svolto il 27 aprile l’evento dal titolo ”Change e Project Management: quali pratiche per l'efficacia organizzativa?” organizzato da Assochange (Associazione Italiana di Change Management) e IPMA (International Project Management Association) presso lo spazio Bou-Tek, messo a disposizione da Mauden, a Milano.   “Sono molto soddisfatto, spiega Salvatore Merando, Presidente Assochange, di questo primo evento organizzato insieme a IPMA sull’integrazione di due temi importanti a livello di impatto strategico nelle aziende. L’innovazione tecnologica e digitale facilita oggi alcuni lavori più operativi spostando nettamente l’attenzione verso le persone coinvolte dai progetti e dai cambiamenti e quindi diventa necessario che i due ruoli si integrino e siano complementari. L’audience è stata molto qualificata e interessata con un altissimo livello dei contenuti presentati dagli speaker. Il tutto nel contesto Bou-Tek di Mauden che ci ha ospitati per l’occasione e che ringrazio”.

“Questo evento svolto in collaborazione con Assochange, commenta Antonio Calabrese, Presidente IPMA Italia, per noi è un’occasione per rimarcare un concetto fondamentale nell’ambito gestione dei progetti che è quello della trasformazione; ogni progetto è la trasformazione di qualcosa, normalmente noi lo vediamo in termini di materiali, impianti e componenti che vengono variamente assemblati ma in realtà il concetto di trasformazione si applica molto bene anche alle organizzazioni ed è connesso al concetto di gestione del cambiamento”.

“Aiutare le organizzazioni a gestire il cambiamento, imposto dall’evoluzione tecnologica e dalle nuove esigenze dei consumatori finali, aggiunge Roberta Viglione, Presidente e CEO di Mauden, è parte integrante della nostra mission. Alla base del cambiamento c’è infatti l’innovazione, da sempre nel nostro DNA, che oggi esprimiamo appieno nell’approccio con cui accompagniamo le imprese nella Digital Transformation. Nel nostro showroom digitale le aziende possono testare strumenti sempre nuovi e piattaforme per esperienze che consentono la profilazione degli utenti tramite avanzate analisi dei comportamenti”.

All’incontro sono intervenuti Fulvia Nannini, Alliances and Operations Manager Mauden, Pietro Pace, Project Manager progetto Bou-Tek, team leader area Evo, Mauden, Salvatore Merando, Presidente Assochange, Antonio Calabrese, Presidente IPMA Italia, Moira Masper Vicepresidente Assochange, Alessandro Gianni, Consigliere Direttivo Assochange, Giuseppe Pugliese, Direttore della Certificazione IPMA Italia, Pietro Pace, Project Manager progetto Bou-Tek, team leader area Evo, Mauden, Andrea Di Ciolo, Projects Director General Electric Oil&Gas, David Gaal, Head of Recruitment & Development, Nestlé Italia.

Assochange Fondata nel 2003, Assochange è un’associazione di imprese, enti, istituzioni, professionisti e Università, che si propone di essere luogo di incontro, confronto e diffusione di conoscenza sul change management per aiutare le organizzazioni a raggiungere i loro obiettivi di cambiamento. www.assochange.it

IPMA IPMA Italy, nata 30 anni fa come Sezione di ANIMP, si propone di promuovere lo sviluppo e la standardizzazione di un moderno Project Management in tutti i settori interessati allo sviluppo di progetti, seguendo la metodologia IPMA, applicata in ambito nazionale e internazionale. www.ipma.it

Mauden Contraddistinta da una forte propensione all’innovazione e alla sperimentazione, da oltre 30 anni Mauden fornisce consulenza e soluzioni IT altamente performanti e di ultima generazione alle più complesse esigenze delle imprese. Azienda 100% italiana, Mauden ha sempre saputo evolversi e precorrere i tempi. Cognitive e Intelligenza Artificiale sono oggi il presente di Mauden che, grazie agli oltre 100 collaboratori dislocati tra le sedi di Milano e Roma, si pone l’obiettivo di mettere le organizzazioni nelle condizioni di trarre vantaggio dalla Digital Transformation in modo sicuro, unico e sostenibile. www.mauden.com

oooOOOooo

Per informazioni: Ufficio Stampa Assochange, c/o Studio Giorgio Vizioli & Associati Milano Giorgio Vizioli (3355226110) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Chiara Dinoia (0248013658) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in News

Milano, 7 aprile 2017 -- Assochange, Associazione Italiana di Change Management organizzerà a Bologna il 10 aprile prossimo, dalle 16.00 alle 18.30, un workshop dal titolo ”Verso un nuovo mondo del lavoro: quali nuovi patti lavorativi tra Azienda e Dipendente/Individuo legati alla trasformazione Social & Digital”, che avrà luogo presso Bologna Business School (BBS), Villa Guastavillani, via degli Scalini 18, Bologna. L’evento è stato organizzato in collaborazione con AIDP Emilia Romagna (Associazione Italiana Direttori del Personale) e la stessa BBS.

Nell’occasione, i partecipanti potranno confrontarsi con i componenti del Gruppo di Lavoro S&D, coordinato da Maurizio Cosco, consigliere direttivo Assochange e consulente di direzione, oltre che con Isabella Covili Faggioli, presidente AIDP nazionale e Gabriele Morandin, professore associato presso il Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Bologna e Direttore del master in HR & Orga BBS. 

Del Gruppo di Lavoro fanno parte rappresentanti di imprese e istituzioni associate ad Assochange, quali Accenture, Amadori, Banco BPM, Barilla, Datalogic, EY, Industrie Cartarie Tronchetti, SCS Consulting, Smartive e Università di Bologna, Manageritalia, oltre a soci individuali.

Il quadro di riferimento sarà quello delle realtà strutturate che si trovano a vivere la trasformazione digitale: l’incontro sarà l’occasione per una riflessione sulla molteplicità degli aspetti coinvolti e in particolare sulle dinamiche relative al mondo del lavoro.

Fondata nel 2003, Assochange è un’associazione di imprese, enti, istituzioni, professionisti e Università, che si propone di essere luogo di incontro, confronto e diffusione di conoscenza sul change management per aiutare le organizzazioni a raggiungere i loro obiettivi di cambiamento.

www.assochange.it

oooOOOooo

Per informazioni: Ufficio Stampa Assochange, c/o Studio Giorgio Vizioli & Associati Milano

Giorgio Vizioli (3355226110) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chiara Dinoia (0248013658) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pubblicato in News

Un ricchissimo calendario di appuntamenti, con molte conferme e molte novità, per ampliare a approfondire il dibattito e gli studi sul change management

Milano, 8 marzo 2017 – È sempre più ricco il programma delle attività presentate da Assochange, Associazione Italiana di Change Management: gli ormai tradizionali Convegni di giugno e di dicembre, le iniziative del gruppo del Digital Change, i workshop, i Mercoledì di Assochange, i corsi di formazione. E, da quest’anno, oltre alle iniziative in programma a Milano, ci saranno eventi organizzati sul territorio nazionale, partendo da Bologna e Roma.

In più, il 2017 vede anche l’avvio di una sistematica collaborazione con il mondo accademico, tramite l’accordo con ASSIOA, Associazione Italiana di Organizzazione Aziendale. Infine, l’internazionalizzazione: Assochange si sta infatti muovendo per trovare contatti in modo da estendere il dibattito sul Change Management oltre i confini nazionali. Infatti, oggi Assochange costituisce una realtà unica nel panorama europeo e mondiale, a testimonianza della vivacità e della capacità di visione del mondo imprenditoriale, del management e della consulenza italiano.

Come da tradizione, gli eventi principali dell’anno sono costituiti dal Convegno Nazionale (giunto alla tredicesima edizione e in calendario per il 21 giugno), che quest’anno verterà sulle riflessioni del gruppo di lavoro “Change Capability”, e dal Convegno di fine anno (quinta edizione, in programma per il 1° dicembre), nel corso del quale sarà assegnato il Premio Assochange 2017 (VI sesta edizione).

Per quanto riguarda la Formazione, nel 2017 è prevista la riedizione dei Corsi “Le Basi del Change Management e “Change Management e Comunicazione”, proposti in moduli differenziati, di quattro e otto ore (riservati ai soci individuali e alle aziende socie che possono richiederne l’organizzazione presso la propria sede). Inoltre, sarà erogato un nuovo corso, dal titolo “Il monitoraggio nei progetti di Change Management”. Il primo modulo formativo avrà luogo in aprile e sarà fruibile stabilmente dai soci Assochange anche a distanza o via web.

Per i soci Assochange, la partecipazione ai Convegni e ai corsi di Formazione è gratuita.

I soci Assochange avranno inoltre la possibilità di partecipare all’attività dell’associazione anche attraverso i Gruppi di Lavoro: in particolare, il gruppo Digital Change intende arricchire il tema in linea con le evoluzioni in atto legate alla sempre maggiore diffusione e applicazione di logiche e approcci Digital. Il primo incontro “Le evoluzioni del lavoro legate allo sviluppo D&S” si terrà il 10 aprile presso Bologna Business School. Seguiranno poi gli incontri “Digital & Social Change e modelli di business” e “Maturity model”. Gli eventi pubblici di formazione sul Digital Change porteranno alla definizione di un asset formativo sul tema che sarà diffuso in modalità digitale, sotto forma di video di singoli argomenti, a disposizione della comunità Assochange.

Il 2017 prevede il ritorno degli appuntamenti del “Mercoledì di Assochange”, incontri vespertini con aziende o esperti di change management che si tengono di mercoledì, nel tardo pomeriggio: il primo “Un approccio integrato di Change Management e Project Management nella gestione di progetti di cambiamento” si svolgerà a Milano in aprile in collaborazione con IPMA, International Project Management Association. In maggio il primo Mercoledì di Assochange a Roma.

L'accordo con ASSIOA prevede attività di ricerca e formazione, eventi culturali, tra Assochange e i Dipartimenti di Economia e di Organizzazione aziendale delle singole università che fanno parte dell’associazione. Hanno già sottoscritto la partnership, diventando così soci onorari di Assochange, il Dipartimento di Economia della Seconda Università degli Studi di Napoli e l'Università LIUC di Castellanza.

Nel 2017 è stato anche rinnovato l’accordo con APCO, Associazione Professionale Italiana Consulenti di Management, finalizzata alla valorizzazione e alla diffusione delle tematiche di Change Management. I soci che si iscrivono ad Assochange o ad APCO potranno fare domanda di adesione all’altra associazione, usufruendo della riduzione del 50% sulla quota associativa.

www.assochange.it

Fondata nel 2003, Assochange è un’associazione di imprese, enti, istituzioni, professionisti e Università, che si propone di essere luogo di incontro, confronto e diffusione di conoscenza sul change management per aiutare le organizzazioni a raggiungere i loro obiettivi di cambiamento.

oooOOOooo

Per informazioni: Ufficio Stampa Assochange, c/o Studio Giorgio Vizioli & Associati Milano

Giorgio Vizioli (3355226110) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chiara Dinoia (0248013658) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in News